Loading

Come e perché sceglierne una rispetto ad un’altra? Vediamolo insieme!

Tra le valutazioni che fai prima di comprare il tuo smartphone c’è la bontà della fotocamera?
Allora sei atterrato nel posto giusto!
Fare attenzione al proprio acquisto è metà della tua soddisfazione: perché arrabbiarsi se le foto non vengono come vorresti se non hai fatto le tue valutazioni nel modo corretto?
Per comunicare quello che vuoi, devi avere i giusti strumenti, sempre!
A volte un consulente della comunicazione serve anche per questo: per svelarsi le domande che lui si pone ed aiutarti a fare altrettanto!

Sai che cosa controllare prima dell’acquisto? Sai che cosa comparare tra una fotocamera ed un’altra? E soprattutto sai sfruttare le impostazioni della tua fotocamera in modo da ottimizzare lo scatto che stai per fare?

Niente paura! Partiamo da 3 caratteristiche fondamentali da analizzare per conquistarti la fama di fotografo provetto su facebook o instagram!

Fotocamera perfetta: come avvicinartici

Parliamo di tre aspetti da controllare assolutamente:

  • Sensore e Risoluzione
  • Apertura del diaframma
  • Le lenti

Sensore e risoluzione

Questa è la caratteristica più immediata, quella che un po’ tutti più o meno profani andiamo a vedere: “quanti megapixel ha la tua? Ah, la mia di più!”, potrebbe essere la nuova frase simbolo di un macismo divertente dei giorni nostri!
I pixel altro non sono che l’insieme di punti di cui è composta un’immagine: maggiore è questo numero, più accurata sarà la riproduzione della realtà sullo schermo della tua fotocamera.
Andando a moltiplicare il numero di pixel contenuti sul lato orizzontale dell’immagine con quelli del lato verticale, otteniamo i Megapixel.
Abbastanza facile, giusto? L’unica cosa a cui fare attenzione è che però una quantità di Megapixel maggiore non è sinonimo di immagine più bella: questo dipende dalla qualità del sensore della fotocamera. Più grande è il sensore, maggiore è la sua capacità di catturare la luce e di ridurre la “sbavatura” della foto che in gergo tecnico viene chiamato rumore.

Apertura del diaframma

Se sei un amante della fotografia in genere, questa parolina magica l’avrai già sentita: eh già perché non ci scordiamo che, una volta, si scattava anche con la macchinetta fotografica! Battute a parte, l’accuratezza delle fotocamere degli smartphone si misurano proprio da questo, dalla ricerca di avvicinarsi sempre di più alla macchinetta vera e propria.
Dall’apertura del diaframma dipende la quantità di luce che raggiunge l’obiettivo, cosa molto importante come abbiamo visto sopra.
Negli smartphone più orientati alla bellezza delle immagini fotografiche, c’è la possibilità di regolare l’apertura del diaframma: qui poi interviene la tua competenza e la capacità di fare la giusta valutazione in base alle condizioni ambientali in cui stai per fare lo scatto ed impostarla di conseguenza.

Le lenti

Ebbene sì: non tutte le fotocamere montano le stesse lenti!
Numero, dimensioni e qualità sono caratteristiche importanti per la nostra scelta che spesso però non vengono scritte su quel piccolo foglietto dove ci incantano solo con i Megapixel: devi chiedere qualche informazione in più a quei baldi giovani che girano lì nel reparto telefonini.
Alcuni smartphone di ultima generazione, pure con prezzi accessibili, montano lenti Leica, un altro parallelo con il mondo delle macchine fotografiche di qualità.
In genere per essere sicuro di portarti a casa quanto meno il minimo indispensabile, devi essere sicuro che la tua fotocamera abbia lenti antigraffio, che non applichi alla foto strani riflessi o aloni attorno ai contorni delle immagini.

Accanto a queste tre caratteristiche portanti, ce ne sono altre altrettanto meritevoli di riflessioni e fonte di domande: il flash, la tipologia di messa a fuoco, la presenza di uno stabilizzatore, la qualità dello zoom…e mi fermo qui per non incasinarti troppo la memoria, che noi non abbiamo mica la possibilità di espansione come i nostri amici smartphone!